Albert Nobbs (Rodrigo García, 2011)

albert nobbs recensioneNon succede molto spesso che la mia impressione univoca di un film sia “due palle”.
Albert Nobbs è praticamente nato per essere nominato agli Oscar: ci sono i costumi, una storia di rivincita, la grande performance di una grande attrice – ma neanche Glenn Close o la sempre adorabile Mia Wasikowska potevano salvare questo film dall’essere mostruosamente noioso.

Nel diciannovesimo secolo, Albert Nobbs – una donna sotto falsa identità e con un travestimento – lavora da più di vent’anni come maggiordomo in un hotel di Dublino.
Il suo sogno è di avere abbastanza soldi da poter lasciare il suo lavoro ed aprire una tabaccheria, magari trovando anche una moglie che lo/la aiuti negli affari.

La sua vita complicata ma tranquilla viene sconvolta quando incontra Hubert Page (Janet McTeer), un manovale che si rivela essere a sua volta una donna travestita da uomo; è sposato/a con un’altra donna ed è felice.

Ogni parola, ogni gesto di Albert Nobbs sono misurati, calibrati per nascondere la sua vera identità ed il dolore che ha accumulato in anni ed anni di bugie. Glenn Close ha già interpretato il personaggio a teatro e lo conosce bene, e Janet McTeer si merita la sua nomination per best supporting role.
Purtroppo, per quanto gli elementi singoli siano di ottimo livello, l’insieme è come la cameriera Helen di cui Albert Nobbs si invaghisce: adorabile, ma insipido.

voto finale: 2/5
note a margine: Aaron Johnson sarà pure stato messo sul poster, ma non ci siamo proprio, caro ragazzo.

SI MERITA LE NOMINATION CHE HA?
Actress In a Leading Role? sì.
Actress In a Supporting Role? sì.
Makeup: sì.

Advertisements

One thought on “Albert Nobbs (Rodrigo García, 2011)

  1. Ne ho scritto anche io, ma è in coda.

    Janet McTeer spacca di brutto, altrochè. Nonostante IMDb cerchi di nasconderla nella parte poco nobile del cast.

    (posso dirlo? speravo un po’ più nel lesbofilm, invece per questo ruolo si sarebbe candidato pure Leo DiCaprio se l’avesse saputo).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s