The Help (Tate Taylor, 2011)

The Help posterin Italia: 17 febbraio 2012.

Non tutti i film che parlano della segregazione razziale in America sono dei film impegnati. Questo é il dettaglio che sembra sfuggire ai numerosi detrattori di The Help – un film leggero, delizioso, e storicamente inaccurato come molte altre opere prodotte da Hollywood.

E’ il 1963 a Jackson, Mississippi, ed all’aspirante giornalista Eugenia ‘Skeeter’ Phelan (Emma Stone) viene assegnata una rubrica sull’economia domestica. Dire che non è ferrata sull’argomento è un eufemismo, ed è per questo che chiede aiuto alla donna di servizio nera di una sua amica.
Ben presto, le domestiche Aibileen e Minny (strepitose Viola Davis e Octavia Spencer) fanno venire a Skeeter l’idea di scrivere un libro sulla loro condizione per svegliare le teste bigotte del resto dell’America.

The Help è un film igienizzato: la trama non rappresenta che una briciola della realtà (lettura consigliata), i personaggi sono polarizzati – le ‘buone’ donne di servizio nere e le ‘cattive’ bianche razziste, in particolare una Bryce Dallas Howard a cui viene voglia di cavare gli occhi – e poi piazzati su un set di Mad Men in versione Southern.

I travagli e le difficoltà della comunità nera sotto le leggi razziali sono appena sfiorati, e non si potrebbe fare altrimenti: la protagonista Skeeter è una ragazza bianca di buona famiglia, così come lo è Kathryn Stockett, la scrittrice del libro originale.

Una storia di sofferenza viene resa romantica, patinata, lontana dalla realtà. E’ un film che conforta lo spettatore su come l’umanità sia migliorata negli ultimi cinquant’anni, come una carezzina in testa e un ‘bravo’ – ma lo è in maniera divertente e commovente.
The Help invita spudoratamente a tifare per i buoni – anzi, le buone, visto che gli uomini sono praticamente invisibili – con una storia di rivalsa alla quale si deve applicare un’ampia suspension of disbelief, ma che non delude affatto.

file under: popcorn & sospensione dell’incredulità.
coefficiente pianto 3,5/5:  allarme scene create appositamente per far aprire i rubinetti.
trivia: c’è anche Jessica Chastain, ed è bravissima.

Advertisements

2 thoughts on “The Help (Tate Taylor, 2011)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s